Home > Guida Viaggi > Caraibi > Guida viaggi Cuba

Cuba, viaggi e vacanze

cuba

Cuba è compresa tra il Messico e la Florida, nel Golfo del Messico. A Nord è bagnata dall’Oceano Atlantico, e a Sud dal Mar dei Carabi. E’ la più grande isola dei Carabi ed è la quindicesima nella classifica delle isole più grandi al mondo. Il suo territorio è occupato per ¼ da montagne con foreste, la restante parte da pianure coltivabili o per il pascolo del bestiame. Nel centro dell’isola ci sono le alture della Sierra dell’Escambray con vette fino a 1140 met. A sud-est l’isola è pianeggiante mentre a Oriente c’è la Sierra Maestra con la sua vetta più alta di 1972 met.

Molti pensano a Cuba come destinazione di mare e spiagge, ma Cuba è molto di più. E’ la terra di miti letterari e politici che sopravvivono al tempo e alle mode. Cuba è ancora oggi Fidel, la rivoluzione, il Chè, il Gramma, ma le cose stanno cambiando repentinamente, per cui affrettatevi se volete respirare questa atmosfera magica… E’ la principale isola dei Carabi ed anche la più grande e si trova a due passi dal Messico, e da Miami negli States.Cuba è la nazione dell’america latina con il minor tasso di mortalità infantile, con un tasso bassissimo di analfabetismo, all’avanguardia in certi campi della medicina. Insomma Cuba è da visitare.

Da non perdere a Cuba

  • La Habana la Veja
  • Trinidad e le sue architetture coloniali
  • Cayo Largo
  • I bar la sera, dopo cena con un cocktail a basse di ron da sorseggiare


Indice

Geografia e aree turistiche

Cuba è compresa tra il Messico e la Florida, nel Golfo del Messico. A Nord è bagnata dall’Oceano Atlantico, e a Sud dal Mar dei Carabi. E’ la più grande isola dei Carabi ed è la quindicesima nella classifica delle isole più grandi al mondo. Il suo territorio è occupato per ¼ da montagne con foreste, la restante parte da pianure coltivabili o per il pascolo del bestiame. Nel centro dell’isola ci sono le alture della Sierra dell’Escambray con vette fino a 1140 met. A sud-est l’isola è pianeggiante mentre a Oriente c’è la Sierra Maestra con la sua vetta più alta di 1972 met.

La Habana

La Habana è la capitale di Cuba e la città più grande dei Carabi. La città ha una parte più vecchia detta La Vehiadichiarata, proclamata nel 1982 patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Passeggiando trai palazzi dell’epoca della colonizzazione spagnola, in parte restaurati ed ancora no, sembra di rivivere un’ epoca ormai passata. La città non è invasa dal traffico, centri commerciali, quartieri popolari; In giro si respira un’aria di altri tempi, è possibile vedere ancora qualche calesse ed auto anni ’60. E’ davvero piacevole visitare i numerosi monumenti storici accompagnati dal sottofondo musicale che echeggia in ogni angolo di Cuba, soprattutto durante la notte quando nei bar le band suonano dal vivo. E’ interessante passeggiare anche al Vedano, il quartiere popolare, da cui si raggiunge facilmente Plaza della Revolution, i palazzi dei ministeri. A La Habana hanno sede anche numerose industrie: una centrale termoelettrica, una raffineria di petrolio, stabilimenti metallurgici e chimici, industrie alimentari, tessili, manifatture tabacchi, cantieri navali.

Provincia de La Habana

La Provincia de La Habana, è compresa tra la regione di Pinar de Rio e Matanzas. Lungo la costa Nord corre un crinale di roccia calcarea che offre molte possibilità di escursioni e stupendi panorami da fotografare. Sulle colline si allevano bovini e maiali mentre in pianura si coltivano patate, pomodori, cetrioli.

Isla de la Juventud

La Isla de la Joventud è la più grande di un gruppo di circa 350 isole che costituiscono l’arcipelago de los Canarreos. La seconda Isola per dimensioni è Cayo Largo del Sur, molto turistica. La Isla de la Juventus è la seconda isola di Cuba per dimensioni ed è un’isola molto tranquilla e incontaminata. Il capoluogo è Nuova Gerona ed è delimitato da colline di marmo. A sud-ovest, presso La Canada, invece, si trovano colline di ardesia. Nella zona centro meridionale c’è la seconda palude di Cuba per ampiezza Cienaga de Lanier. La zona Sud dell’isola è praticamente disabitata. La pesca è molto florida, inoltre si producono materiali da costruzione come marmo, ceramica, mattoni.

Provincia di Pinar de Rio

E’ la terza provincia di Cuba per dimensione, si trova tra la provincia di La Habana ad Est, il Golfo del Messico a Nord ed il mar dei Carabi a Sud. Le Alturas della Cordillera de Guaniguanico sono montagne calcaree e piene di grotte e fiumi sotterranei, in parte visitabili, che costituiscono l’ossatura di questa regione. A Nord della Cordillera si estende un bassopiano, mentre a Sud ci sono delle pianure dove si trovano anche la maggior parte delle città e dei villaggi. La valle di Vignales è costituita da colline erose ed è il luogo in cui si possono osservare i Mogotes ovvero formazioni calcaree coniche. Se avete una minimo di esperienza in speologia, fatevi accompagnare da una guida locale. Questa regione è ricca anche di spiagge di sabbia bianca e di zone coralline al largo dove poter fare immersioni.

Provincia di Matanzas

E’ la seconda provincia di Cuba per dimensione ed è compresa tra la provincia di La Habana, Villa Clara e Cienfuegos. Fino al secolo scorso questa regione è stata al centro della produzione di zucchero. Dopo la rivoluzione del 1959 si coltivano anche pompelmi, arance. Molto sviluppata l’industria turistica di massa nella nella zona di Varadero con albergo dagli alti standard qualitativi.

Provincia di Cienfuegos

In questa provincia si trova la Sierra de Escambray con il Pico de San Juan che è la vetta più alta della catena. In questa regione è molto sviluppata la coltivazione di canna da zucchero, inoltre è ricca di piantagioni di caffè.

Provincia di Villa Clara

L’attività economica principale di questa provincia è la coltivazione della canna da zucchero e l’allevamento dei bovini. Il capoluogo della provincia è Santa Clara sede della famosissima battaglia capitanata da Ernesto “Che” Guevara che nel 1958 portò alla caduta del regime del generale Fulgencio Batista.Provincia di Sancti SpiritusLa regione si trova al centro dell’Isola di Cuba. E’ costituita da un ampio basso-piano in cui si coltiva la canna da zucchero e si alleva bestiame. Nel centro della provincia, inoltre, si coltiva tabacco, mentre vicino alla costa ci sono delle risaie.

Provincia di Ciego de Avila

La regione è costituita da una piatta savana con delle colline. Le coste settentrionali e meridionali sono ricche di mangrovie. Nel centro della regione è sviluppato l’allevamento e lungo le coste si coltiva la canna da zucchero, agrumi e ananas. La Laguna de la Leche a Ovest, prende il nome dalla schiuma biancastra che si forma quando l’acqua del mare che alimenta il lago tramite dei canali si mischia all’argilla bianca che è sul fondo. L’arcipelago de Sabana-Camaguey al largo della costa settentrionale è corallino e ci sono ottime spiagge bianche.

Provincia di Camaguey

La regione è pianeggiante. Le coste settentrionali hanno isolotti corallini mentre lungo la costa meridionale c’è un’ampia palude. Nel centro della regione è molto sviluppato l’allevamento.

Provincia di Holguin

La leggenda narra che in questa regione sia sbarcato nel 1942 Cristoforo Colombo che la definì terra incantevole. In questa regione si coltiva granoturco, fagioli, canna da zucchero e caffè. Ci sono anche miniere estrattive di ferro e cromo ed industrie in cui si lavora nickel, ferro e acciaio.

Provincia di Granma

In questa regione ci sono importanti coltivazioni di riso, caffè e canna da zucchero ed inoltre è florido l’allevamento bovino. La provincia prende il nome dalla motonave con cui Fidel Castro sbarcò nel 1956 con gli 81 compagni con cui dette vita alla Rivoluzione Cubana. In questa regione si trova il Gran Parque National Sierra Maestra che è uno dei più bei parchi nazionali Cubani dove si può fare tracking.

Provincia di Santiago de Cuba

Si trova alla estremità opposta dell’isola rispetto a La Habana ed il capoluogo della provincia è la città omonima che è la seconda città di cuba per numero di abitanti ed è un centro industrializzato Si trova alla estremità opposta dell’isola rispetto a La Habana ed il capoluogo della provincia è la città omonima che è la seconda città di cuba per numero di abitanti ed è un centro industrializzato. Questa regione è florida per la pesca, per l’industria estrattiva del rame, la coltivazione di canna da zucchero, caffè e arance.

Provincia di Guantanamo

Si trova alla estremità orientale dell’Isola di Cuba ed ha una notevole importanza strategica. La provincia confina a Nord con la provincia dell’Holguin ricca di miniere di Nickel, a Ovest con la provincia di Santiago de Cuba; inoltre, è nel punto di incontro tra Oceano Atlantico e Mar dei Carabi vicino ad Haiti. La costa settentrionale è sempre battuta dagli Alisei, per cui la zona è molto umida mentre quella meridionale è protetta dalla catena montuosa del Cuenca de Guantanamo. Questa fu la prima regione di Cuba ad essere colonizzata dagli Spagnoli nel XVI secolo ed una parte lo è ancora dalla basa americana. In questa regione si coltiva canna da zucchero e caffè e si alleva bestiame.

Per ulteriori approfondimenti sulle attrazioni di Cuba e su cosa visitare a Cuba vai alla pagina Cuba.

Come arrivare a Cuba

Indicare il modo migliore per raggiungere la nazione

Aereo per Cuba

E’ il mezzo di trasporto più rapido per raggiungere Cuba dall’Italia. Ci sono voli di linea con Europa, America del Nord, centrale e latina.Dall’Italia ci sono voli per Cuba da Milano e Roma per La Habana o via Madrid.Al momento di lasciare Cuba si paga una tassa di imbarco il cui importo è dell’ordine di grandezza dei 30 USD.Per maggiori informazioni sulle compagnie aeree e i voli di linea e low cost visita la sezione ….

Quando andare a Cuba

Cuba è una destinazione perfetta per tutto l’anno, il clima di Cuba è tropicale e temperato dagli alisei dell’Oceano Atlantico. Tuttavia, la stagione migliore per visitare Cuba è da Novembre ad Aprile con temperature intorno ai 20°C che è anche la stagione più turistica, in quanto da maggio ad ottobre la stagione è più calda, umida e piovosa.Come in Italia generalmente i Cubani sono in ferie nei mesi di luglio ed agosto. Inutile dire che nel periodo di Natale e Pasqua la stagione turistica è all’apice.

Avvertenze e consigli per un viaggio a Cuba

Come sempre anche a Cuba è bene osservare le regole base, tenere d’occhio i documenti, portafogli e bagagli.Nei mesi di agosto e settembre da qualche anno a questa parte l’isola è devastata da uragani che creano disagi e causano danni anche molto gravi.Per visitare Cuba è necessario avere il passaporto con scadenza superiore a 3 mesi. Il visto della durata di 30 giorni rinnovabile fino a 60 giorni, si riceve o tramite il tour operator se si acquista un viaggio organizzato o al consolato in Italia che è a Roma o a Milano per chi viaggia individualmente. Il rinnovo del visto si può effettuare a Cuba pagando la tassa agli uffici competenti.Oltre 90 giorni non è consentita la permanenza sull’isola.

Cultura, usi e costumi di Cuba

I Cubani sono un popolo straordinario, cortesi, disponibili, ospitali, sempre allegri e gentili.

Informazioni utili su Cuba

Abbigliamento e bagagli per Cuba

La valigia da portare a Cuba deve contenere un abbigliamento pratico e comodo. Molto dipenderà dalla tipologia di vacanza a Cuba che avete organizzato. Se siete amanti della tintarella, evitare di addormentarvi al sole senza una buona protezione e un capello. Se pensate ad una vacanza-viaggio a Cuba itinerante non ci sono particolari precauzioni da prendere, se non portare abiti leggeri in fibre naturali, una giacca a vento estiva e qualche golf di cotone per la sera. Inoltre fondamentali sono occhiali da sole, creme solari e repellenti per gli insetti.

Sanità a Cuba

Non sono richiesta vaccinazioni. A Cuba non esistono particolari problemi dal punto di vista igienico ed il sistema sanitario pubblico è di alto livello.

Enti e uffici del turismo a Cuba

  • Ufficio Turistico di Cuba – Via Gustavo Fara, 30, 3° piano, 20124 Milano. www.cuba-si.it
  • Cubanacan International - Via Pirelli, 27, 8° piano – 20124 Milano – è una delle maggiori organizzazioni turistiche a Cuba e gestisce alberghi, nolo auto, ristoranti, negozi e centri commerciali.

Accesso a internet a Cuba

Gli internet point sono negli alberghi di lusso.

Prefisso telefonico Cuba

Il prefisso telefonico internazionale per chiamare da Cuba è 119 seguito dal prefisso del paese chiamato (per l’Italia 39), da quello di zona e dal numero dell’utente. Per chiamare Cuba dall’Italia digitare il +53, seguito dal prefisso di zona e dal numero dell’utente.

Cellulari Cuba

I GSM ricevono ma non in tutta l’isola. I costi variano da gestore a gestore.

Lingua Cuba

Lo Spagnolo –Castigliano è la lingua parlata da tutti i Cubani, per cui una conoscenza di base di questa lingua potrebbe aiutare.

Valuta Cuba

La valuta utilizzata a Cuba è il Pesos convertibile. Meglio portarsi dietro contanti perché solo i grandi alberghi dei circuiti internazionali accettano le carte di credito.La Moneda Nacional ovvero i Pesos sono impiegati soprattutto dai Cubani. Meglio averne in tasca se si decide di visitare qualche paese lontano dai circuiti turistici.

Fuso orario Cuba

Cuba si trova Cinque ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich, quindi -6 ore rispetto all’Italia. L’ora legale è in vigore da marzo a ottobre.

Prese elettriche Cuba

La corrente a Cuba è a 110 Volt con frequenza di 60Hz. In alcuni alberghi dei circuiti internazionali si può trovare anche la 220 Volt.Le spine e le prese elettriche sono di tipo A, B, C, L per cui ricordate di portare l’adattatore.


Spina e Presa A

Spina e Presa B

Spina e Presa C

Spina e Presa L


Storia di Cuba

Si pensa che i primi essere umani che sono approdati su Cuba lo abbiano fatto circa 3500 a.C. e che provenissero dal Sud America. Gli Indios cubani vivevano in villaggi e vivevano di agricoltura (patate dolci, banane, frumento, zucchero, arachidi, pepe, avocados e tabacco), lavoravano la terracotta e producevano attrezzi con la pietra. Credevano negli Spiriti che riproducevano con sculture in legno, pietra ed osso. Dormivano nelle amache di cotone appese all’interno di capanne di paglia disposte a circolo intorno alla dimora del capo villaggio. LA concentrazione più alta di indios era nella zona orientale dell’Isola.

Periodo coloniale

Cuba fu scoperta da Cristoforo Colombo il 27 Ottobre 1492 e battezzata Juana in onore all’erede del Trono di Spagna; fu descritta come la terra più bella mai vista. Solo nel 1508 compresero che Cuba fosse un’isola, fino ad allora si era pensato fosse una penisola facente parte dell’Asia. Nel 1512 Velazquez De Cuellar partendo da Baracca partì alla conquista di Cuba per conto del Re di Spagna cercando di proteggere gli indios dagli eccessi a cui solitamente gli Spagnoli li sottoponevano, ma i suoi sforzi risultarono quasi sempre vani e migliaia di indios furono comunque uccisi, ridotti in schiavitù o costretti a fuggire dalle loro terre. Fu questo il periodo in cui a Cuba furono introdotte malattie nuove che contribuirono ad decimare gli indios. Data la decimazione degli indios e quindi degli schiavi, a partire dal 1522 gli schiavi furono importanti dall’Africa. L’isola aveva scarse miniere d’oro ma era florida per l’allevamento del bestiame. La coltivazione del tabacco a scopi commerciali cominciò nel 1580 e dal 1717 la Spagna divenne monopolista nell’ acquisto e nella vendita. Dopo l’indipendenza degli Stati Uniti dalla Gran Bretagna del 1783, Cuba sostituì la colonia britannica della Giamaica come fornitrice di zucchero per il mercato statunitense. Dopo il 1818 a Cuba fu consentito di commerciare liberamente e nel 1830 era il più grande paese al mondo produttore di zucchero. Tra il 1838 e il 1880 gli spagnoli continuarono l’opera di modernizzazione dell’industria dello zucchero fino a portarla 1/3 della produzione mondiale.

Guerre di indipendenza

Il 10 ottobre 1868 ci fu la rivolta capitanata da Carlos Manuel de Cespedes che chiedeva l’abolizione della schiavitù. Nel 1878 finalmente fu firmato l’armistizio tra ribelli e corona spagnola ma il Generale Maceo lo respinse continuando la rivolta. Nel 1879 la Spagna dichiarò la fine della schiavitù dal 1888 data che fu poi anticipata al 1886. Intorno al 1890 il movimento autonomista di Cuba con Josè Martì assunse il Generale Maximo Gomez come comandante militare della rivoluzione. Martì fu ucciso il 19 maggio 1895 durante uno scontro e divenne eroe nazionale tutt’ora esempio per i cubani per il suo sostegno all’eguaglianza razziale e all’indipendenza sia dalla Spagna che dagli Stati Uniti che in più occasioni avevano cercato di colonizzare Cuba per la sua florida economia. Nel 1896 Maceo fu ucciso a sud de La Habana durante una forte campagna repressiva spagnola.

La rivoluzione Cubana

Nel 1953 Fidel Castro capitanando un gruppo di ribelli contro il governo corrotto e filo americano di Batista, attaccò la caserma Moncada a Santiago de Cuba. Ma l’attaccò fallì e Fidel fu imprigionato. L’arringa difensiva che lo stesso Castro tenne nel corso del processo che Batista aveva iscenato è il famoso manifesto politico “la Storia mi assolverà” pubblicata e distribuita in tutta l’isola negli anni successivi ed ancora oggi molto ben conosciuta. Il 2 dicembre 1956, Castro sbarcò nuovamente a Cuba con il Granma a Playa Las Coloradas e malgrado la dura battaglia con l’esercito di Batista che decimò gli uomini sbarcati, Fidel con Ernesto Che Guevara, suo fratello Raul, Camino Cienfuegos e Juan Almeida riuscino a rifugiarsi sulla Sierra Maestra da dove si riorganizzarono riuscendo finalmente a vincere Batista che il 1° gennaio del 1959 fuggì in esilio.

Scheda Cuba

Nome ufficiale:Repubblica di Cuba
Altri nomi:Cuba
Capitale Cuba:La Habana
Forma di governo:Repubblica socialista
Superficie:110.922 kmq
Lingua:Spagnolo Castigliano
Abitanti:11.347.000 abitanti
Densità popolazione:102 abitanti/kmq
Nome abitanti:Cubani
Etnie:51% mulatti, 37% di discendenza spagnola, 11% di origine africana, 1% cinesi
Religioni:85% cattolica; protestante, santeria, ebraica, avventista
Prefisso telefonico:+53
Valuta:Pesos e Pesos Convertibile
Fuso orario:UTC -5 ore
PIL: 33,92 miliardi di dollari
Reddito pro capite: 3.000 dollari
Tasso annuale di crescita:3%
Inflazione: 3,1%
Principali settori economici: Nichel, petrolio, acciaio, zucchero, tabacco, turismo, prodotti chimici, medicinali, biotecnologia, macchinari agricoli, materiali da costruzione, servizi, caffè, pesce, agrumi, riso, patate, fagioli, bestiame

Autore: Andrea Pelleriti



Notizie e idee viaggi e vacanze in Cuba

Last minute marzo 2008
Siete già con in mano il calendario di marzo 2008, pronti per stendere il piano ferie? Eccovi la selezione dei last minute marzo: offerte viaggi, pacchetti...
Ragazze cubane: da sole valgono il viaggio…
Cuba è una delle mete principali del turismo nostrano. Le spiagge, il clima, la storia e il mito di questo luogo che ha visto la rivoluzione a due passi...
Vacanze febbraio: dove? (consigli sul meteo)
Volete idee per San Valentino, consigli per quei giorni di ferie che avete risparmiato, ragguagli sulle offerte di febbraio o indicazioni su un centro...
2007: Dengue a Cuba debellato?
Il virus dengue è una febbre potenzialmente letale (nella forma emoraggica di cui muoiono ogni anno 24 mila persone), detta anche febbre...
Vacanza in bici…senza portabici
Ora la bicicletta potete infilarla in valigia, portarla sull’aereo, in nave, in mano. Potete andarci in Sardegna, a New York e a Cuba senza neanche...

Altre notizie Cuba

Itinerari in Cuba

Cuba
da Andreap
8 foto

Sesto Viaggio a Cuba
da Emanutella
6 foto

Quinto Viaggio a Cuba
da Emanutella
3 foto

Quarto Viaggio a Cuba
da Emanutella
2 foto

Terzo Viaggio a Cuba
da Emanutella
2 foto

Altri itinerari di viaggio in Cuba
Racconta il tuo viaggio in Cuba

Sono stati in Cuba

emanutella
vive a Verbania. Iscritta dal 27/06/2009
Recensioni di emanutella a Cardenas, Habana...



trin
vive a Napoli. Iscritta dal 29/01/2008
Recensioni di trin a Trinidad...



renatamatta
vive a Palermo. Iscritta dal 25/01/2007
Recensioni di renatamatta a Avana...



Altri utenti che sono stati in Cuba

Forum Cuba


Nessuno ha ancora scritto sul Forum Cuba
Vuoi essere il primo a scrivere?

Apri una nuova discussione



Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie