Home > Guida Viaggi > Medio Oriente > Guida viaggi Turchia

Turchia, viaggi e vacanze

turchia

La Repubblica di Turchia, con una popolazione di 67.308.928 abitanti, comprende la parte orientale della regione della Tracia e l'Anatolia, penisola rettangolare che fa da ponte tra l'Europa e l'Asia. La capitale della Turchia è Ankara.

La Turchia è considerata la parte più occidentale dell'Asia e confina con la Grecia, la Bulgaria, la Georgia, l'Armenia, l'Azerbaijan, l'Iran, l'Iraq e con la Siria ed è bagnata dal Mar Mediterraneo, Mar Egeo, Mar di Marmara e dal Mar Nero. La Turchia è una repubblica Parlamentare il cui presidente è Abdullah Gül e il primo ministro Recep Tayyip Erdoğan.

La Turchia, quasi totalmente circondata dal mare, vanta di 7,200 km di coste e di 159 isole, molte disabitate, e di un clima mite, paesaggi spettacolari, importanti siti archeologici e città protagoniste della storia greca antica, patrimonio che ha incrementato in maniera esponenziale il turismo in Turchia negli ultimi anni.Numerose quindi le offerte per la Turchia e i pacchetti di tour operator soprattutto nelle zone turistiche della costa dove si trovano i più importanti villaggi turistici della Turchia.


Da non perdere in Turchia

  • Le rovine di Troia per rievocare l'Iliade passeggiando tra i resti della città antica.
  • Il coloratissimo mercato delle spezie e il Palazzo Topkapi di Istambul.
  • I paesaggi lunari della Cappadocia
  • Le vasche di travertino e lo stabilimento termale di Pammukkale
  • Una crociera in caicco in Turchia percorrendo le più belle coste della Turchia.
  • Un bicchiere di Çay in un bar sulla cima della città vecchia di Assos

Indice

Geografia Turchia e aree turistiche

La Turchia, a cavallo tra due continenti, si distente su una superficie di 780.580 km² ed è due volte e mezzo l'Italia. Molti sono i sistenitori della Turchia in Europa, ma attualmente la nazione non è ancora riuscita a dimostrare determinati risultati di crescita che le consentano l'ingresso nella Comunità Europea. All'occhio del visitatore La Turchia si presenta comunque quasi come una nazione europea finchè si rimane sulla costa occidentale, ma spostandosi verso est, si scoprono ambienti dalle atmosfere diverse ed uniche. La parte Europea è separata dalla parte Asiatica dallo stretto del Bosforo, che unisce il Mar di Marmara al Mar nero e che, insieme allo stretto dei Dardanelli, separa i due continenti. Sulla sponda Europea, chiamata il Corno d'Oro, è nata e si è sviluppata la città di Istanbul, che ha come caratteristica quella di essere l'unica città ad avere una parte europea ed una asiatica.

L'Anatolia è un altopiano che si estende verso est ed è attraversato da molti fiumi tra cui il Tigri e l'Eufrate ed alcuni laghi enormi che sembrano mari.A nord, parallelamente alla costa, si trova la catena di Montagne del Mar Nero.

La Turchia, grazie agli innumerevoli e vari ambienti, la costa e il mare cristallino, le montagne innevate, le pianure e le steppe, il laghi e i fiumi, oltre agli importanti siti storici, offre al visitatore paesaggi e possibilità di vacanze molto differenti. Fare un viaggio in Turchia significa esplorare l'antico impero ottomano, visitare le terre di Ulisse, conoscere la cultura musulmana, gustarne le squisite specialità culinarie, restando sorpesi dalla gentilezza e dall'ospitalità di questo popolo, sempre pronto e disponibile ad entrare in contatto con gli stranieri. Andare in Turchia rappresenta una crescita culturale e morale.

La Turchia è divisa in 7 regioni: Marmara, Egeo, Mediterraneo, Anatolia Centrale, Mar Nero, Anatolia d’Oriente e Anatolia del Sud-Oriente.

Marmara

La regione del Marmara, a nord ovest, è l'area con la più alta densità demografica ed è la regione del Bosforo e della città Istanbul, una città più belle della Turchia. Ex capitale della Turchia, metropoli mezza europea e mezza asiatica, divisa in due dal mare, con i suoi ponti, la Moschea Blu e l'Aya Sofia, il Palazzo Topkapi, il quartiere di Sultanamet e il famosissimo mercato delle spezie, è affascinante ed emblematica, romantica e frenetica, è moderna ma non troppo.

Mar Nero

Conquistata anche da Alessandro Magno, la Regione del Mari Nero, in cui gli scavi archeologici hanno trovato resti dell'era del bronzo, è montagnosa con vette alte e foreste ed ha una costa verde e lussureggiante con centinaia di km di spiagge selvagge. E' una regione che vive soprattutto di agricoltura.

Egeo

Si estende dalla costa Egeo fino all'interno dell'Anatolia centrale e vanta le più belle spiagge della Turchia. I 7000 km di costa del paese sono una meta molto ambita per chi desidera fare una vacanza di mare in Turchia, scegliendo una crociera in Caicco o Crociera Blu, o una delle tante località balneari ricche di spendide spiagge e per questo prese d'assalto negli ultimi anni dal turismo di massa come la penisola di Bodrum in questa regione. E' inoltre la regione di Smirne, Izmir in turco, città natale di Omero, che vale la pena visitare. Cosmopolita e moderna, dal clima mite, è la terza città della Turchia per dimensioni e si trova in una posizione suggestiva, distesa intorno ad un ampio golfo protetta alle spalle dalle montagne.

Gli appassionati di Storia e soprattutto di letteratura greca che decidono di trascorrere le proprie vacanze in Turchia, nella regione dell'Egeo, non possono non visitare le rovine della città di Troia, il cui nome è legata alla celeberrima leggenda del cavallo e della guerra di Troia, in cui gli scavi archeologici hanno rivelato ben nove insediamenti risalenti ad epoche diverse. Non meno interessante è Bergama (Pergamo), uno dei siti archeologici più belli e meglio conservati della Turchia. O ancora Efeso, il cui tempio dedicato alla dea Artemide, ricostruito numerose volte e risalente nell' ultima versione al III sec. a.c., era considerata una delle sette meraviglie del mondo antico.

Anatolia Centrale

E' la regione meno montagnosa della Turchia e la maggior parte del territorio è dedicato al pascolo, soprattutto di capre di lana d'angora da cui ha preso il nome la capitale della Turchia, Ankara.Ankara è una città molto moderna in cui molti si recano per ritirare il visto per la Turchia e vi trascorrono al massimo una giornata. Tuttavia presenta alcune interessanti attrazioni, come i siti ittiti (museo delle civiltà anatoliche), il Mausoleo di Ataturk (padre della moderna Turchia) e la cittadella.Un viaggio in Turchia inoltre attira gli appassionati di geologia e della natura. Molti sono i visitatori della regione della Cappadocia che presenta paesaggi fiabeschi, come i famosi funghi di pietra che si incontrano lungo il cammino di chi decide di visitare quest'incredibile regione della Turchia. Oltre ai paesaggi incantevoli nati grazie all'opera della natura e i due vulcani della zona, la Cappadocia è disseminata di chiese rupestri di origine bizantina e città sotterranee. Anche Pammukkale, grazie alle sue acque calcaree che hanno creato vasche e bacini natutali è un luogo molto suggestivo dalle fattezze fiabesche.

Mediterraneo

Questa regione è caratterizzata da altopiani con rocce calcaree e masse montuose da cui deriva un paesaggio molti vario con coste scoscese e piccole insenature con spiagge di sabbia. Il litorale del golfo di Antalya è una delle zone di maggiore rilevanza turistica dove poter alloggiare in ville lussuose, appartamenti forniti di tutti i confort o optare per i più divertenti villaggi turistici della Turchia. La regione del Mediterraneo, meta di appassionati di sport acquatici come nuoto, surf e sci nautico vela, ma anche sport di montagna quali lo sci nei mesi invernali e l'alpinismo, è soleggiata tutto l'anno con un clima mite anche in inverno.

Anatolia Sud Orientale

Posizionata nel sud est della Turchia, attira il visitatore per la sua storia millenaria, risalente al 7000 a.c.

In queste terre, tra il Tigri e l'Eufrate nacque Abramo che visse ad Hassan, centro della Mesopotamia. Una delle località più affascinanti della regione è Diyarbakır, dove ammirare le suggestive muraglie, le più importanti dopo quelle cinesi.

Anatolia Orientale

Regione montuosa dove le momntagne del Mar Nero si incontrano con la catena Tauri, formando una catena di montagne altissime dal clima molto rigido, freddissimo in inverno e piovoso. E' una regione che incuriosisce i viaggiatori amanti dell'avventura e della scoperta che non restano delusi da paesaggi di rara bellezza come l'altopiano rosso di Erzurum, i boschi, i laghi e le cascate tipiche dei paesaggi montuosi.

Come arrivare in Turchia

Aereo

Il modo più comodo per raggiungere la Turchia dall'Italia è l'aereo. Il più grande scalo della Turchia è il nuovissimo aeroporto internazionale di Ataturk, l'aeroporto di Istanbul, dove arrivano anche le compagnie low cost per la Turchia. Gli altri aeroporti della Turchia sono ad Adana, Ankara, Antalya, Bordum, Daiaman, e Izmir. La compagnia di bandiera Turkish airlines collega Istanbul alle più importanti città del mondo e quella italiana, Alitalia alle più importanti località italiane.Per maggiori dettagli sui voli per la Turchia sia di compagnie di linea che su offerte di low cost, visita la sezione voli Turchia.

Treno

Chi desidera raggiungere la Turchia in treno dall'Italia, deve arrivare in treno fino a Brindisi, da lì proseguire via mare fino a Petrasso, poi in treno fino ad Atene per poi raggiungere, dopo un viaggio di altre 21 ore, Svilengrand, al confine greco-bulgaro. Per chi parte dal Nord Italia, è consigliabile raggiungere Budapest con un treno diretto senza cambi. In conclusione il treno è uno dei mezzi piò scomodi per raggiungere la Turchia. Anche le ferrovie Turche aderiscono all'iniziativa Inter Rail: un biglietto della durata di 16 giorni (considerando un tragitto via Mare per la Grecia) costa circa 200 € per coloro che hanno meno di 26 € e circa 290 € per gli altri.

Autobus

La compagnia Eurolines effettua collegamenti in bus per la Turchia. Il viaggio dura quasi due giorni e per l'ingresso in Bulgaria è necessario il passaporto con validità residua di 6 mesi minimo. I collegamenti sono Genova-Istanbul e Napoli-Sofia-Istanbul. Il viaggio Milano-Istanbul costa circa 110 € solo andata e circa 200 € andata e ritorno.

Auto e moto

Per raggiungere la Turchia in auto o motocilcletta, bisogna atraversare i paesi balcanici e considerare due opzioni: attraversando tutti i pease dell'Ex Iugoslavia e la Bulgaria oppure prendendo il traghetto a Venezia o Brindisi per Cesme o Izmir in Turchia, o Patrasso in Grecia. Milano dista da Istanbul circa 2000 km, e la spesa per un viaggio in auto o in moto per la Turchia si aggira intorno ai 230 € solo andata, di cui circa 30 € di pedaggio, e 200 € di carburante. L'auto o la moto sono i mezzi ideali per un tour della Turchia.

Traghetto

Per chi dall'Italia cerca i traghetti per la Turchia, o i traghetti Grecia Turchia, le compagnie di navigazione Marmara Lines e Mesline assicurano la copertura via mare delle tratte Ancora-Cesme e Brindisi-Cesme. Il biglietto per la tratta Ancona-Cesme costa tra i 100 e i 180 € solo andata a seconda della compagnia e il viaggio dura più di 40 ore.

Quando andare in Turchia

Stagioni

Il clima della Turchia varia notevolmente a seconda delle regioni. Le regioni del nord godono di un clima temperato, quelle interne presentano un clima continentale e le coste un clima mite, di tipo mediterraneo.Le stagioni migliori per visitare la Turchia sono la primavera e l'autunno. Gli inverni, soprattutto nelle zone interne e in quelle montuose, sono molto rigidi.

Eventi e festività della Turchia

Ramazan o Ramadan

Il Ramazan, negli alti stati arabi chiamato Ramadan, obbliga per 30 giorni i musulmani credenti a osservare il digiuno dall'alba al tramonto. Non si può mangiare, nè bere, nè assumere medicine. E' sconsigliabile oraginzzare le vacanze in Turchia durante il Ramazan perchè molti ristoranti, bar e alcune attività restano chiude durante gli orari di digiuno. D'altro canto Il Ramadan è una tradizione e una credenza molto affascinante ed è istruttivo visitare la Turchia o qualunque paese arabo durante questo periodo. Il digiuno si conclude con il Ramazan Bayrami, (la festa dei dolci), 3 giorni in cui i bambini vanno di casa in casa per chiedere dolci e gli adulti si incontrano per ber, mangiare e festeggiare la fine del digiuno. Difficile trovare negozi aperti e posti sui mezzi di trasporto in Turchia in questi giorni.

Kurban Bayrami

La principale festa religiosa è il Kurban Bayrami, ricorrenza dell'epidosio in cui Ibrahim sacrificò suo figlio Isamel sul Monte Moriah. Ogni anno i tuchi praticanti della religione musulmana sacrificano mucche o arieti per celebrare l'evento. Anche in questa settimana le banche sono chiuse ed i trasporti e gli alberghi affollatissimi e spesso è difficile trovare posto.

Avvertenze e consigli per un viaggio in Turchia

Anche in Turchia, non meno che in molte località europee o sud americane, è bene non perdere mai di vista i bagagli e i documenti. Molti hotel possiedono una cassetta di sicurezza dove è consigliabile lasciare i propri valori personali. Si consiglia inoltre di custodire i proprio documenti e oggetti di valori in una borsa o marsupio non troppo visibile. I luoghi a rischio di furto sono in genere posti molti affollati come i mercati. Per esempio a Istanbul è successo spesso che incidano le borse con il taglierino con straordinaria destrezza. Nessuno in Turchia presta molta attenzione alla sicurezza stradale, per cui si consiglia, a chi decide di noleggiare un'auto in Turchia o comunque girarla in macchina, di guidare con la massima attenzione, perchè la percentuale di incidenti stradali in questa nazione è spaventosamente alta.

Cultura, usi e costumi della Turchia

I turchi sono persone molto socievoli e disponibili, amano chiacchierare, interagire, trascorrere il tempo insieme ai propri amici e ai propri cari, riunire tutta la famiglia per qualsiasi festeggiamento. La Turchia è il paese in cui l'Oriente incontra l'Occidente. Gli stili di vita dei turchi rispettano molto questa verità: sono infatti molto distinti a seconda delle regioni. Nelle zone costiere e nelle grandi città lo stile di vita non è molto distante da quello occidentale, con uomini e donne che lavorano, escono, frequentano i bar, socializzano ed usano le toilette occidentali moderne. Spostandosi verso l'est della Turchia si notano differenze sostanziali negli usi e costumi della popolazione turca. Le donne non lavorano ma restano a casa ad occuparsi dei figli e delle faccende domestiche, non frequentano bar e se escono non possono sedere insieme agli uomini, e i servizi igienici utilizzati sono quelli chiamati "alla turca".

Anche l'abbigliamento è molto diverso, la maggior parte delle donne sono coperte da capo a piedi. Nelle grandi città invece accade di vedere giovani completamente occidentali e ragazze scoperte, e donnne coperte dalla testa ai piedi, anche in spiaggia con costumi a mò di burka per fare il bagno.

Informazioni utili sulla Turchia

Abbigliamento e bagagli per la Turchia

Se si decide di visitare la parte interna della Turchia e le zone montuose, è necessario assolutamente portarsi dietro un abbigliamento invernale, ci sono zone di ghiacciai e le temperature in inverno possono anche arrivare a -30 gradi. Le donne non possono accedere alle Moschee visitabili senza un copricapo, per cui è fondamentale mettere in valigia un foulard.

Sanità in Turchia

Per visitare la Turchia nessuna vaccinazione è obbligatoria, alcune come quelle contro l'epatite A, B, tifo, difterite, sono consigliate per tutto il mondo. Non dimenticarsi mai di mettere in valigia le medicine più importanti (aspirine, antistaminici, qualche antibiotico, soprattutto quelli per il problemi intestinali).

Numeri di emergenza

  • Ambulanza: 112
  • Polizia: 155
  • Polizia per i turisti: (0212) 5274503 Solo per Istanbul
  • Guarda Costiera: 158

Enti e uffici del turismo in Turchia

  • Ente del turismo della Turchia in Italia - Piazza della Repubblica 56, Roma Tel: 06 4871190-4871393 www.turchia.it.

Ambasciate e consolati

Ambasciata italiana in Turchia

  • Atatürk Bulv. No: 118, Kavaklidere Ankara - Tel: (312)4265460-63, Fax: (312)4265800

Consolati italiani in Turchia

  • 30 Agustos Cad., 1321 Sok. Antalya - Tel: (242)2485090 Fax: (242)4477813
  • Neyzen Tevfik Cad., No: 6 Vodrum - Tel: (252)3163705
  • Selvili Cad., No: 45/8 Bursa - Tel: (224)2364164, Fax: (224)2364166
  • Tahmiz Çarsisi, Özhisar Ishani, Kat: 1, No: 2 Edirne- Tel: (284)2128180
  • Atatürk Cad., Ünsal Han, Kat: 3/2 Iskenderum - Tel: (326)6171054-6432911
  • Tom Kaptan Sok., No: 15, Beyoglu Istanbul -Tel: (212)2431024 Fax: (212)2525879
  • Cumhuriyet Meydani, Meydan Apt., No: 12 Izmir - Tel: (232)4636676-96 Fax: (232)4212512.

Documenti per la Turchia

I cittadini italiani possono entrare in Turchia con la carta d'identità.

Accesso a internet in Turchia

In tutta la Turchia è facile trovare internet point e bar con accesso ad internet senza contare che sono molti gli alberghi e le pensioni ad offrire il servizio internet ai propri clienti.

Prefisso telefonico della Turchia

Per chiamare la Turchia dall'Italia occorre selezionare il prefisso della Turchia, 0090 prima del numero desiderato. Per chiamare l'Italia dalla Turchia occorre invece fare lo 0039.

Cellulari in Turchia

La Turchia ha la rete GSM per cui telefoni cellulari italiani funzionano in tutto il paese e le tariffe dipendono dal contratto di roaming internazionale stipulato con il proprio operatore; generalmente sono alquanto care.

Lingua in Turchia

La lingua ufficiale della Turchia è il turco. Non sono molti coloro i quali parlano inglese ed è difficile trovarne soprattutto nell'entroterra. A Istanbul quasi tutti quelli che lavorano nel turismo parlano italiano.

Valuta Turca

La moneta della Turchia è la nuova lira turca, che per motivi di inflazione ha sostituito nel 2005 la vecchia lita turca. In quasi tutte le località sia grandi centri che non, è facile trovare banche e sportelli bancomat.

Fuso orario Turchia

L'ora della Turchia è un'ora avanti rispetto all'ora italiana.

Prese elettriche in Turchia

La tensione elettrica in Turchia è di 230 V, la frequenza di 50 Hz e le prese utilizzate sono di tipo C e di tipo F.

Spina e Presa C

Spina e Presa C-Eurospina

Spina e Presa F

Storia della Turchia

La Turchia, chiamata la culla della civiltà, vanta una storia millenaria e ricca di leggende e miti. La prima città del mondo, Catalhoyuk, risale al 6.500 a.c. e dopo di essa numerosi sono stati i popoli che si sono avventurati nei territorio dell'Asia minore e che hanno contribuito ad arricchire con la proprie culture e tradizioni la storia di una nazione che ha avuto influenze in tutta la civiltà moderna: gli Hatti furono i primi nel terzo millennio, fu poi la volta degli Assiri che costruirono le 7 città commerciali a lasciarono come eredità l'alfabero cuneiforme.

Dal IX al VI sec si dividevano la Turchia tre grandi civiltà, la Lidia, gli Urartu e i Firigi finchè i Persiani arrivarono e si insediarono nell'Anatolia nel VI sec.

Alessandro Magno conquistò la regione nel IV sec ed in seguito alla sua morte, fino all'arrivo dei romani nel II Sec a.c, il Regno di Pergamon nell'Egeo, il Regno dei Ponti nella regione del Mar Nero e la Catpatuca nell'Anatolia Centrale divennero le più grandi e importanti civiltà dell’Anatolia. I romani proclamarono Efeso capitale d'Oriente di Roma e restarono in l'Asia Minore fino alla divisione dell'Impero nel 395 d.c., periodo in cui l'Asia Minore divenne territorio bizantino fino al XI sec. I bizantini cambiarono anche nome a Costantinopoli che da allora fu chiamata Istanbul. I turchi, che sconfissero i bizantini nel 1071, conquistarono tutta l'Asia Minore in brevissimi tempi e Konya divenne la capitale dell'Impero Selgiuchide Anatolico. Tra il XIV e il XV sec un'altra tribù turca, gli Ottomani, riuscì ad invadere oltre l'Anatolia, anche la Grecia e parte dei Balcani fino a conquistare Costantinopoli.

Gli Ottomani divennero in pochi anni la prima potenza militare in Europa e il loro successo durò fino alla prima guerra mondiale alla fine della quale il territorio venne sfrantumato e diviso tra i vincitori. Dall'esercito ottomano disciolto emerse la figura di un ex soldato, Mustafa Kemal che riuscì ad organizzare un gruppo di resistenza che, dopo una serie di battaglie, liberò l'Anatolia dagli occupanti, fondando nel 1923 la Repubblica Turca. Mustafa Kemal fu presidente fino alla sua morte e apportò numerose trasformazioni al paese che divenne in questi anni uno stato moderno alla stregua degli stati occidentali: diede il diritto di voto alle donne, introdusse l'utilizzo dell'alfabeto latino ed abolì la poligamia e l'Islam come religione di stato. Fu una figura talmente importante per la Turchia da essere proclamato dal parlamento padre dei turchi con il nome di Ataturk. La democrazia è stata minacciata nel 1960 e nel 1980 con un paio di colpi di stato, per fortuna senza successo. Nel 2005 sono iniziati i negoziati per l'ingresso della Turchia nell'Unione Europea.

Scheda Turchia

Nome ufficiale:Repubblica di Turchia
Nome originale:Türkiye Cumhuriyeti
Capitale :Ankara
Forma di governo:Repubblica parlamentare
Superficie:780.580 km²
Lingua:Turco
Abitanti:68.109.469
Densità popolazione:86,2 ab./km²
Nome abitanti:Turchi
Etnie:Turchi 90%, Curdi e altri 10%
Religioni:98% musulmana
Prefisso telefonico:+90
Sigla automobilistica:TR
Dominio internet:.tr
Valuta:Nuova Lira Turca (TRY) 1 Euro = 1.7765 TRY
Fuso orario:GMT +2
Paesi confinanti:Grecia, Bulgaria, Georgia, Armenia, Azerbaijan, Iran, Iraq e Siria.
PIL: 569.248 milioni di dollari
Inflazione: 9,80 %
tasso di crescita annuale: 5 %
Reddito pro capite: 7.950 dollari
Principali settori economici: tessile, automobilistico e agricolo.


Notizie e idee viaggi e vacanze in Turchia

I 10 musei più strani del mondo
Stanchi dei soliti grandi musei? Se conoscete ormai il Louvre come le vostre tasche, la prossima volta che andate a Parigi visitate il Museo della rete...
Weekend a Istanbul per la Biennale d’arte
A cavallo tra Europa e Asia, tra il Mar Nero e il Mar di Marmara, tra passato e presente. Istanbul conserva le testimonianze dei tre imperi di cui fu...
Turchia e Siria in tour
Il fascino di Istanbul, città sospesa tra due continenti, il paesaggio fiabesco di Pamukkale, i camini delle fate in Cappadocia e Damasco, “la città...
Tour della Turchia con Turbanitalia
Pochi paesi al mondo hanno il fascino della Turchia, una terra che unisce memorie storiche e archeologiche di grande interesse e bellezze naturali uniche....
Golf e Wellness in Turchia con Turbanitalia
La Turchia offre uno straordinario binomio che unisce sport e relax così da poter fare una pausa dal freddo intenso a sole 3 ore di volo dall’Italia. In...

Altre notizie Turchia

Sono stati in Turchia

pequena75
vive a Milano. Iscritta dal 12/12/2007
Recensioni di pequena75 a Istanbul...



dag80
vive a Sampierdarena. Iscritto dal 28/09/2006
Recensioni di dag80 a Istanbul...



Biaaa
vive a Bolzano. Iscritta dal 21/05/2006
Recensioni di Biaaa a Istanbul...



Altri utenti che sono stati in Turchia

Forum Turchia


Nessuno ha ancora scritto sul Forum Turchia
Vuoi essere il primo a scrivere?

Apri una nuova discussione



Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie