Home > Guida Viaggi > Nord America > Stati Uniti d'America > New York > Guida viaggi New York

New york, viaggi e vacanze

new-york

New York City è la città più popolosa degli Stati Uniti d’America e, nonostante non ne sia la capitale politica, rappresenta il vero centro culturale e finanziario del paese. La sua sterminata area metropolitana comprende quasi 19 milioni di abitanti che la collocano al quinto posto tra le città più abitate del mondo. Collocata alla foce del fiume Hudson all’estremità sud-orientale dell’omonimo Stato, New York si affaccia sull’Oceano Atlantico ed è suddivisa in cinque distretti (“boroughs”): Manhattan, Bronx, Brooklyn, Queens e Staten Island. Sede di alcuni dei più importanti musei, gallerie d’arte e teatri del mondo, New York è la città che forse esercita la più grande influenza sulle mode e sulla cultura della popolazione dell’intero pianeta. I suoi edifici e monumenti più importanti, i locali più famosi e i parchi sparsi per la città fanno ormai parte dell’immaginario collettivo di tutto l’occidente, e non solo. Una vacanza a New York rappresenta così un viaggio nel cuore stesso del mondo occidentale con la sua grandezza e le sue contraddizioni.

Da non perdere a New York

  • Una visita in traghetto a Liberty Island, dove sorge la Statua della Libertà per rivivere le sensazioni dei milioni di immigrati europei che venivano accolti dal simbolo della democrazia a stelle e strisce e per godere una vista mozzafiato di Lower Manhattan.
  • Perdersi tra le innumerevoli sale e collezioni del Metropolitan Museum of Art.
  • Abbandonarsi allo shopping lungo le più famose strade della moda e del lusso: Fith Avenue e Madison Avenue.
  • Trascorrere una serata a Times Square, circondata da luci ed enormi video di insegne pubblicitarie dove si trovano numerosi negozi, ristoranti e teatri.
  • Salire i 448,7 metri dell’Empire State Building, tornato ad essere l’edificio più alto di New York dopo il crollo delle Torri Gemelle, da dove si domina con lo sguardo tutta l’isola di Manhatthan.

Indice

Zone e quartieri di New York

New York è suddivisa in cinque distretti che costituiscono altrettante diverse contee. Ogni singolo distretto, che potrebbe costituire per le dimensioni una città a sé stante, conserva la propria specifica originalità che si manifesta in una propria cultura, composizione sociale, stile di vita ed architettura.

Manhattan

L’isola di Manhattan è situata tra l’Hudson River e l’East River ed accoglie la stragrande maggioranza di turisti in visita a New York, dal momento che è proprio qui che sorgono le attrazioni più importanti della città. Simbolo stesso della città di New York, Manhattan si distende da nord-est in direzione sud-ovest per quasi 22 km e può essere suddivisa grosso modo in tre grandi quartieri, a loro volta composti da molti altri più piccoli: Downtown, Midtown, Uptown (o Upper Manhattan) e Harlem.

Bronx

Unico distretto di New York posto sulla terra ferma, il Bronx si trova a nord di Manhattan e nonostante la pessima fama che si è guadagnato negli anni scorsi rappresenta una realtà molto variegata prodotta dalle molte etnie che vi risiedono. Quasi sempre escluso dagli itinerari turistici tradizionali, il Bronx vanta qualche importante attrazione turistica come il famosissimo Zoo, i Giardini Botanici e, per gli amanti degli sport americani, lo Yankee Stadium.

Brooklyn

Situato nella porzione sud-occidentale di Long Island, Brooklyn con i suoi 2,5 milioni di abitanti rappresenta da solo la quarta città più popola degli USA. Questo distretto sta vivendo un momento di grande crescita ed attrae un numero sempre crescente di visitatori, attratti non solo dall’omonimo Ponte, ma da numerosi “shopping center” più abbordabili rispetto a Manhattan, teatri alla moda, musei e dalla spiaggia e i divertimenti di Coney Island.

Queens

Il distretto del Queens si trova ugualmente su Long Island ed è conosciuto maggiormente per la presenza di due dei più importanti aeroporti dell’area di New York: il J.F Kennedy (JFK) e il La Guardia (LGA). Esso è caratterizzato dalla presenza di molteplici varietà etniche tra i suoi abitanti e l’attenzione dei pochi turisti che vi si recano è rivolta alla seconda Chinatown per importanza di tutti gli Stati Uniti o agli eventi sportivi legati al baseball – vi si trova lo stadio dei New York Mets – e al tennis – a Flushing Meadows si tiene ogni fine estate lo US Open.

Staten Island

A differenza degli altri distretti di New York, Staten Island ha un carattere prettamente residenziale e non presenta motivi particolari di interesse turistico. I visitatori più avveduti spesso si dirigono a Staten Island utilizzando il ferry-boat gratuito che lo collega a Battery Park per ammirare lo spettacolo dello skyline di Manhattan e del porto di New York.

Per sapere quali sono le attrazioni da visitare a New York vai alla pagina visitare New York.

Come arrivare a New York

L’unico modo per raggiungere New York dall’Italia è l’aereo

Aereo per New York

Le compagnie aeree che garantiscono voli di linea diretti dall’Italia (da Milano Malpensa e Roma Fiumicino) verso New York sono Alitalia, Continental e American Airlines. La durata del passaggio aereo si aggira intorno alle 8 / 9 ore e il costo medio del biglietto può andare dai 600 / 700 euro nei periodi di bassa stagione ai 1.200 / 1.300 durante l’estate e le festività natalizie. Oltre ai collegamenti diretti, vi è poi la possibilità di scegliere i voli per New York assicurati dalle principali compagnie straniere che prevedono uno scalo in una città europea.

Per conoscere tutte le compagnie aeree per New York, i voli di linea e i voli low cost per New York visita la pagina Voli New York

Quando andare a New York

Anche se l’atmosfera natalizia rende New York una meta estremamente affascinante durante il periodo invernale, i prezzi molto elevati e il clima piuttosto rigido possono risultare scoraggianti. Il caldo molto umido e i costi ugualmente al limite del proibitivo in estate fanno sì che i periodi migliori per un viaggio a New York siano la primavera e l’autunno, quando il clima è più mite.

Avvertenze e consigli per un viaggio a New York

Anche se in passato si era costruita una fama di città pericolosa, New York è oggi una delle metropoli americane con il più basso tasso di criminalità. Specialmente a Manhattan è estremamente raro che il turista possa essere vittima di aggressioni o furti. Come in tutte le grandi città del mondo tuttavia si possono verificare episodici casi di microcriminalità, per evitare i quali basterà comunque seguire le consuete norme di sicurezza, come evitare le vie più buie ed isolate nelle ore notturne, lasciare i propri documenti e i beni di valore ben custoditi in hotel e non lasciare borse od altri oggetti incustoditi mentre si viaggia sui mezzi pubblici o si visita la città. Oltre a tali comportamenti dettati più che altro dal buonsenso, è necessario osservare una maggiore prudenza nel caso si decida di visitare alcune zone più degradate del Bronx o del Queens.

Anche se l’attuale cambio favorevole euro / dollaro consente al turista europeo di trovare prezzi vantaggiosi, New York resta di gran lunga la città più cara degli Stati Uniti. Vista l’ampia scelta, ad esempio, di ristoranti è bene operare una qualche selezione prima di scegliere il locale più adatto trovando un buon compromesso tra prezzo e qualità. Relativamente economici e diffusissimi sono poi i famosi taxi gialli (“yellow cabs”), anche se nell’intasatissimo traffico delle ore di punta è decisamente meglio optare per la metropolitana che copre capillarmente tutta l’isola di Manhattan.

Cultura usi e costumi di New York

New York è la città più cosmopolita degli Stati Uniti e entro i suoi confini vivono cittadini di qualsiasi etnia che hanno ormai sopravanzato nel numero i newyorchesi d’origine. Usi e tradizioni tipicamente americane qui si mescolano a quelle ben più diffuse di origine asiatica, africana ed europea. Mentre gli abitanti dell’isola di Manhattan, centro vitale della città con le sue istituzioni finanziarie, i musei, i teatri possono vantare il reddito medio più alto di tutto il paese, i distretti del Bronx, Brooklyn e Queens ospitano una grande varietà di realtà sociali e culturali.

Da New York nascono quasi tutte le mode e le correnti artistiche che si diffondono nel resto del mondo. E la ferita ancora aperta dell’11 settembre 2001 non ha intaccato l’energia di una città che è l’immagine stessa dell’America e allo stesso tempo non assomiglia a nessun altro luogo degli Stati Uniti. Camminando per le strade di Manhattan capiterà di imbattersi in un’umanità multiforme che mette quotidianamente fianco a fianco l’uomo d’affari di Wall Street al cameriere di fast food, l’intellettuale del Greenwich Village al professionista dell’Upper East Side. Il vero spirito della città simbolo del capitalismo e dell’esasperata competitività è proprio, paradossalmente, la sua tolleranza e il mettere sullo stesso piano tutti i suoi abitanti, nonostante ricchezza e disperazione, ostentazione del lusso e miseria siano una presenza costante nelle sue strade.

Informazioni utili su New York

Abbigliamento e bagagli per New York

ASe si sceglie di trascorrere le proprie vacanze a New York nei mesi invernali, è assolutamente necessario portarsi dell’abbigliamento pesante dal momento che le temperature sono moto rigide (spesso ben al di sotto dello zero). Abbigliamento decisamente comodo e leggero al contrario in estate, quando il clima è caldo e molto umido. Ombrello e impermeabile d’obbligo invece nei mesi di fine autunno e di fine primavera, i periodi più piovosi a New York.

Ambasciate e Consolati a New York

  • Consolato italiano generale di prima classe a New York, 690 Park Avenue, New York NY 10065. Telefono 001 212 43 98 600, 001 212 43 98 605. Fax 001 212 24 94 945. E-mail: info.newyork@esteri.it.
  • Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, Via Vittorio Veneto 121, 00187 Roma. Orario: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00. Telefono: 0039 06 46 741, 0039 06 46 74 24 06, 0039 06 46 74 24 20. Fax 0039 06 46 74 22 44. E-mail: uscitizensrome@state.gov.

Enti e uffici del turismo

Gli Stati Uniti non dispongono di un Ufficio del Turismo in Italia. A New York invece si può fare riferimento ai seguenti enti:

  • NYC & Company, 810 Seventh Avenue, New York NY 10019. Telefono 001 212 484 12 00. Fax 001 212 245 59 43. Http://www.nycvisit.com/, visitorinfo@nycvisit.com.
  • Times Square Alliance, 1560 Broadway, Suite 800, New York NY 10036. Teleono 001 212 768 15 60. Fax 001 212 768 02 33. Http://www.timessquarenyc.org/, info@timessquarealliance.org.

Per lo Stato di New York in generale:

  • New York State Division of Tourism, P.O. Box 2603, Albany NY 12220-0603. Telefono 001 518 474 41 16. Fax 001 518 486 64 16. Http://www.iloveny.com/, iloveny@empire.state.ny.us.

Accesso a internet a New York

Non esiste alcuna difficoltà per collegarsi alla rete nella città di New York. Si possono trovare internet point in moltissimi locali e quasi tutti gli hotel offrono l’opportunità del collegamento, spesso wireless.

Fuso orario New York

A New York City è in vigore l’Eastern Standard Time. La differenza rispetto all’Italia è di 6 ore in meno. L’ora legale è in vigore dalla prima domenica di aprile all’ultima domenica di ottobre. Per altre informazioni utili vai alla guida degli Stati Uniti d'America.

Storia di New York

Abitata dai nativi americani per oltre diecimila anni prima della scoperta del nuovo continente, New York (o meglio Nuova Amsterdam) venne fondata nel 1625 dai coloni olandesi che utilizzavano l’area dove sorge attualmente Manhattan come punto di raccordo del commercio di pelli con gli indiani. Intorno al 1670 passò sotto il dominio inglese, il quale cominciò ben presto a suscitare un certo malcontento tra la popolazione fino allo scoppio della Guerra d’Indipendenza. Sgomberato l’esercito inglese nel 1783, New York alla fine del XVIII secolo era già un importante porto sull’Oceano Atlantico con oltre 30.000 abitanti. La prima metà dell’Ottocento rappresenta un periodo di grande espansione economica e demografica per la città che aumentò ulteriormente nella seconda parte del secolo in seguito all’enorme afflusso di emigrati dall’Europa. Sostenuta da un impetuoso sviluppo economico e finanziario, la popolazione di New York superava il milione già nel 1880. A Manhattan si unirono i sobborghi di Bronx, Brooklyn, Queens e Staten Island per diventare finalmente l’attuale New York City nel 1898.

Una seconda ondata di immigrati si installò nella città agli inizi del ‘900 determinando una vera e propria esplosione demografica (3 milioni di abitanti nel 1900, 7 milioni nel 1930). Il nuovo secolo si apriva all’insegna della modernizzazione tecnologica con la diffusione dei trasporti pubblici e la costruzione dei primi grattacieli. La crisi diffusa dalla Grande Depressione degli anni Trenta fu l’occasione per mettere un freno alla corruzione dilagante della pubblica amministrazione e per creare una prima rete di assistenza sociale per i cittadini più poveri. Risparmiata dalle devastazioni della Seconda Guerra Mondiale, New York pur tra molte contraddizioni diventò rapidamente il centro degli affari e della cultura degli Stati Uniti e dell’emisfero occidentale. Il degrado diffuso determinarono una preoccupante impennata nel tasso di criminalità negli anni ’70 e ’80, alla quale si riuscì a porre un freno nel decennio successivo sotto la guida del sindaco italo-americano Rudolph Giuliani. L’entusiasmo per un nuovo periodo d’oro di New York è stato poi bruscamente spezzato dagli attacchi dell’11 settembre 2001 alle torri gemelle del World Trade Center. Nonostante le migliaia di morti e il durissimo colpo inflitto allo spirito dei suoi abitanti, New York ha saputo però rialzarsi in fretta per riprendersi il ruolo di centro propulsore della cultura occidentale.

Scheda New York

Nome ufficiale:New York City
Nome originale:New York City
Abitanti:8.214.426 (18.700.000 circa nell’area metropolitana)
Densità popolazione:10.456 ab./km2
Nome abitanti:Newyorchesi
Prefisso telefonico:212 / 347 / 646 / 718 / 917
CAP:10001-10292
Fuso orario:GMT -5


Continua la lettura nella sezione visitare New York.



Visitare New York vedi la mappa

  1. Metropolitan Museum (2 recensioni, 2 foto)
  2. Rockefeller Center (1 recensioni, 1 foto)
  3. United Nations (1 recensioni, 1 foto)
  4. Wall Street (1 recensioni, 1 foto)
  5. Chinatown (1 recensioni, 1 foto)
  6. Battery Park (1 recensioni, 1 foto)
  7. Fifth Avenue (1 recensioni, 1 foto)
  8. Empire State Building (1 recensioni, 1 foto)
  9. Central Park (1 recensioni, 1 foto)
  10. Statua Della Libertà (1 recensioni, 1 foto)

Altri Visitare New York | Scrivi la tua recensione su Visitare a New York

Itinerari a New York

Una Settimana a New York
da Sil72
11 foto, 9 recensioni

A New York per la Quarta Volta
da 2perplesso
5 foto

Un Giro a New York
da Fernyforner
10 foto

Altri itinerari di viaggio a New York
Racconta il tuo viaggio a New York

Sono stati a New York

fernyforner
vive a Torino. Iscritto dal 12/06/2008
Recensioni di fernyforner a New York



2perplesso
vive a Pordenone. Iscritta dal 03/02/2008
Recensioni di 2perplesso a New York



sil72
vive a Milano. Iscritta dal 24/06/2008
Recensioni di sil72 a New York



Altri utenti che sono stati a New York



Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie