Home > Guida Viaggi > Africa > Guida viaggi Marocco

Marocco, viaggi e vacanze

marocco

Il Marocco, situato nell’Africa nord occidentale, si estende lungo una superficie di 446.550 kmq, con 30 milioni di abitanti ed ha come capitale Rabat. La popolazione che abita il Marocco è formata da diverse etnie: araba, ebrea e berbera, l’etnia più antica del Marocco.La forma di governo del Marocco è la monarchia costituzionale e mentre in passato questo tipo di forma di governo ha sempre nascosto una vera e propria dittatura, adesso grazie all’attuale re Mohammed VI, dalle vedute molto moderne, sta finalmente assumendo un senso più democratico.

Indice

Storia

La storia del Marocco ha origine dall’antica regione della Mauretania (diversa dall’attuale Mauritania) abitata dai Mauri. Nato come regno indipendente nel IV sec a.c., divenne poi provincia romana dal 40 d.c.Invaso da vandali e visigoti tra il 400 e il 500, intorno al 700 il Marocco venne conquistato dagli islamici che lo portarono al dominio su parte della Spagna fino alla fine del 1400 con la dinastia berbera degli Almohadi. Dal 1660 è al potere l’attuale dinastia degli Alawiti che accettò il protettorato francese nel 1912. Riavuta la piena indipendenza nel 1956, il Marocco ha occupato il Sahara occidentale alla fine degli anni ’70 aprendo una controversia internazionale non ancora risolta.

Geografia e aree turistiche

Dal punto di vista geografico il Marocco è diviso in quattro macro aree: la costa mediterranea ed atlantica (con aeroporti di voli internazionali e voli interni a Casablanca, Tangeri, Agadir, Rabat, Nadar, Al Hoceima, Essaouira, Dakhla), le città nella pianura, (aeroporti a Marrakech e Fez) le catene montuose del Rif e dell’Atlante (aeroporti a Errachidia) e il sud con la zona pre sahariana (aeroporto a Ouarzazate), e deserto del Sahara (aeroporto a Laayoune).

Questa enorme diversità di ambiente e territorio è stata la causa della nascita di tribù e popolazioni differenti: tribù dalla pelle chiara come i berberi, islamici arabi delle città, tribù nomadi del sud.

Il Marocco offre al visitatore scenari molto vari e opportunità di divertimento e svago diverse tra di loro: tanti turisti sono attirati dalla possibilità di giocare a golf in Marocco in uno dei 17 campi da golf del paese, tra cui quelli a Tangeri, a Marrakech e a Rabat. Molti, soprattutto negli ultimi anni, approfittano del vento delle coste atlantiche per fare surf in Marocco, altri ancora si recano sulle splendide catene montuose del Rif o dell’Atlante per fare trekking; esiste poi un crescente flusso turistico che si reca in Marocco per visitare le sue meravigliose città e conoscere la popolazione islamica imparando ad amarne la cultura. Da non tralasciare inoltre le possibilità di soggiorno in località di mare in Marocco come Essaouira e soprattutto le opportunità di indimenticabili escursioni nel deserto in jeep o a dorso dei cammelli; è possibile fare questo tipo di esperienze contattando le agenzie che organizzano escursioni direttamente sul posto o tramite viaggi organizzati in Marocco.

Come arrivare

Aereo

Il modo più veloce per raggiungere il Marocco dall’Italia è senz’altro l’aereo. La compagnia di bandiera marocchina, la Royal Air Maroc assicura una copertura sulla maggior parte delle località (molte con scalo): Casablanca, Marrakech, Agadir, Errachidia, Essaouira, Fez, Meknes, Nador, Ouarzazade, Rabat, Tangeri, Tetouan.

Per conoscere le tratte aeree verso il Marocco, compagnie aeree e tariffe, vai alla pagina Voli Marocco.

Treno

Per raggiungere il Marocco in treno bisogna prevedere di fare diversi cambi, arrivando per esempio a Barcellona (da Milano e Torino), ripartendo da Barcellona con un treno della rete spagnola per Algeciras da dove poi si può prendere il traghetto. Da non sottovalutare però che le tariffe dei treni, abbastanza elevate, fanno sì che il treno sia il mezzo meno economico per arrivare in Marocco: il biglietto Milano - Barcellona solo andata costa più di 100 € e quello Barcellona- Algeciras circa 50 € solo andata. Il Marocco tuttavia rientra nelle tratte possibili dell'InterRail il che permette di avere notevoli sconti sui biglietti per i viaggiatori di età fino ai 26 anni.

Autobus

Esistono compagnie di autobus che organizzano viaggi per il Marocco ma vanno calcolate almeno 24 ore di viaggio.Per esempio il bus della compagnia Eurolines che collega Rimini a Marrakech (con tappe intermedie) impiega una trentina di ore e il biglietto costa intorno ai 270 € andata e ritorno.

Auto e Moto

Tanti avendo a disposizione più tempo, preferiscono andare in auto o in moto in Marocco, attraversando la Spagna per poi prendere il traghetto per il Marocco da Algeciras (porto principale per il Marocco) o da Tarifa, Malaga e Almeria.

Traghetto

Esiste un traghetto che collega direttamente l'Italia al Marocco che parte da Genova ed arriva a Tangeri; la compagnia che gestisce il servizio si chiama Comanav.

Quando andare

Stagioni

E' possibile visitare il Marocco durante tutto l'anno, in particolare le coste hanno un clima godibile durante tutto l'anno. Per la zona delle pianure e del deserto è meglio il periodo da aprile a ottobre, mentre per la zona montuosa è consigliabile il periodo estivo, salvo che non si desideri sciare, e allora la stagione è quella invernale che va da dicembre a marzo. Le stesse montagne sono invece adatte per trekking e escursioni durante la primavera e l'estate. Per avere maggiori dettagli su clima e temperature vai alla sezione Meteo Marocco.

Per conoscere gli eventi e le feste in Marocco vai a Eventi e feste in Marocco.

Abbigliamento e bagagli

La valigia dipenderà moltissimo dal tipo di viaggio che si è deciso di effettuare. Essendo il paesaggio molto vario, diverse sono le opportunità di vacanza in Marocco. Indispensabile è un abbigliamento decoroso nel rispetto delle tradizioni marocchine e della cultura islamica. Da evitare quindi t-shirts aderenti a maniche corte, pantaloncini corti o pantaloni stretti sia per le donne che per gli uomini. Le donne dovrebbero portarsi un foulard per coprirsi la testa che in alcune occasioni può rivelarsi utile (in caso per esempio si visiti una moschea o nel caso in cui siate da sole in posti in cui non vi sentite sicure è un ottimo scudo per cercare di passare inosservate).

Se si visita il Marocco in estate, un cappello per proteggersi dal sole ed una crema ad alto fattore di protezione sono indispensabili.

Zaino e scarpe comode sono obbligatori per le escursioni nel deserto, in montagna e in generale fuori dai centri abitati. Sono preferibili anche per visitare le città che spesso hanno strade polverose e dissestate.

Usi e costumi

Il 99% della popolazione è di fede islamica, con una minoranza di ebrei e cristiani.Essendo l’Islam la religione del Marocco non si troverà carne di maiale difficilmente le bevande alcoliche, se non al mercato nero o in alcuni ristoranti molto turistici e nei locali notturni. Inoltre, i non musulmani non possono entrare nelle moschee. L’unica Moschea aperta a tutti in Marocco si trova a Casablanca.

Avvertenze e consigli

Anche in Marocco, non meno che in molte località europee o sud americane, è bene non perdere mai di vista i bagagli e i documenti. Molti hotel possiedono una cassetta di sicurezza dove è consigliabile lasciare i propri valori personali.

Quando si decide di ingaggiare una guida bisogna prestare attenzione. Spesso infatti si propongono ai visitatori orde di guide non ufficiali, innocue, ma con lo scopo di portare i turisti nei bazar che provvederanno a ricompensarle con una lauta mancia. Le guide ufficiali, autorizzate dalla Delegation du Tourisme, si ingaggiano di solito tramite l’hotel o gli uffici del turismo. Le guide non ufficiali, che non fanno fatica a farsi notare dai turisti, non sempre hanno cattive intenzioni, in alcuni casi (per esempio per orientarsi nella medina di una città) possono essere di grande aiuto, basta contrattare il prezzo prima.

Fumare hashish in Marocco è una pratica assai diffusa sia per i marocchini che per i turisti; tuttavia la legge vieta a tutti, turisti inclusi, di fumare, acquistare, possedere ed esportare qualsiasi quantitativo dello stupefacente. Chi non può farne a meno sappia che alcuni spacciatori vendono prima l’hashish ai turisti per poi consegnarli alla polizia, in cambio di una ricompensa sotto banco dalla polizia stessa. Si rischia una pena che può andare dai 3 mesi ai 5 anni di reclusione e una pena pecuniaria che và dai 2.400 ai 240.000 dirham.

Non tutti i marocchini che avvicinano i turisti hanno però cattive intenzioni, anzi questi costituiscono una minoranza. Il popolo marocchino è di indole ospitale e curiosa, per cui la maggior parte si avvicina per scambiare due chiacchiere e per fare un sacco di domande.

Informazioni utili

Sanità

Per visitare il Marocco non è necessaria alcuna vaccinazione, tuttavia esistono alcune accortezze da tenere bene in mente. Soprattutto nelle regioni del sud è buona norma bere esclusivamente acqua di bottiglia sigillata per evitare problemi di dissenteria o malattie quali la bilarzia (conosciuta anche come schistosomiasi, è una malattia causata da vermi parassiti che vivono all’interno delle lumache d’acqua dolce. Il primo sintomo è gonfiore e prurito sulla parte contaminata. Non è una patologia grave se viene diagnosticata in tempo.)

Nel deserto poi non và sottovalutato il pericolo dei morsi dei serpenti o degli scorpioni, alcuni dei quali, se non curati tempestivamente, possono essere mortali. Fondamentali quindi alcune attenzioni come evitare di camminare a piedi nudi e non sollevare sassi o pietre sotto cui potrebbero nascondersi questo tipo di animali. Nel caso di morso di serpente o puntura di scorpione conviene cercare di non muovere troppo la parte colpita (per evitare che il sangue circoli più velocemente) e cercare il più vicino pronto soccorso o un medico cercando di descrivere il serpente o lo scorpione al medico.

E’ raccomandabile portarsi dietro un cappello per evitare il rischio delle insolazioni e portare sempre con sé dell’acqua per evitare la disidratazione e della crema protettiva.

Numeri di emergenza

  • Polizia tel 19
  • Vigili del fuoco tel 15
  • Pronto Soccorso tel 15

Ambasciate, consolati, uffici del turismo

  • Ambasciata italiana in Marocco: Rue Idriss al Azhar n. 2 – Rabat. tel. 037 706597
  • Consolato italiano a Casablanca, Avenue Hassan Souktani 21, tel 022 277558
  • Consolato italiano a Tangeri, Rue Assan Ibn Al Ferrat 95, tel 09 931064
  • Ambasciata marocchina in Italia: Roma, via Spallanzani 8/10, tel. 00213 37 219 730 - 06/4402506, fax.06/4402695, www.ambasciatadelmarocco.it
  • Consolato marocchino a Milano: via Ponte Seveso 25, tel. 02 67073413 - 02 66806992
  • Ente Nazionale Turismo Marocco in Italia, Via Larga 23, 20122 Milano, Tel. 02 58303756, Fax. 02 58303970, www.tourism-in-morocco.com
  • Ente Nazionale Turismo Marocco in Marocco: 31 angle Avenue Al Abtal et rue Oued Fs BP 19, Agdal-Rabat, tel. 037 681531, www.tourism-in-morocco.com

Accesso a internet

Gli internet point sono abbastanza diffusi nella maggior parte delle località marocchine.

Prefisso telefonico

Per chiamare l’Italia dal Marocco (come da qualsiasi altra nazione) occorre selezionare il prefisso 0039. Per chiamare invece il Marocco dall’Italia il prefisso è 00212.

Cellulari

I telefoni cellulari funzionano in quasi tutto il paese, la rete GSM in Marocco ha una copertura del 90% e le tariffe dipendono dal contratto di roaming internazionale stipulato con il proprio operatore; generalmente sono alquanto care.

Il modo più economico per chiamare dal Marocco resta comunque l’utilizzo delle cabine telefoniche che funzionano con schede telefoniche, o delle teleboutique, diffuse nelle grandi città e nei piccoli centri.

Documenti e passaporto

Il documento necessario per entrare in Marocco è il passaporto, a meno che non si vada con un viaggio organizzato o con un tour operator in Marocco, nel cui caso può bastare, per un cittadino italiano, anche solo la carta d’identità.

Il visto viene consegnato ai visitatori all’arrivo alla frontiera chiedendo loro di compilare una scheda informativa con i dati personali.

Lingua

La lingua ufficiale è l’arabo ma la maggior parte della popolazione parla anche francese; molto diffuso anche il berbero.

Valuta

La moneta utilizzata in Marocco è il Dirham. Un Dirham vale circa 0,09 euro. In tutti gli aeroporti e nelle maggiori località turistiche ci sono banche per il cambio e bancomat.

Fuso orario

L’ora del Marocco è un’ora indietro rispetto al Meridiano di Greenwich, un’ora indietro quindi rispetto all’orario italiano ( 2 ore durante rispetto all’orario legale).

Prese elettriche

La tensione elettrica in Marocco è di 220 V ma in alcuni posti ancora di 110 V; la frequenza di 50 Hz e le spine elettriche che si possono utilizzare sono di Tipo C e di tipo E. Conviene quindi portare un trasformatore per le cittadine in cui la tensione è ancora di 110 V e un adattatore per le prese di tipo E non utilizzate in Italia e di tipo C, talvolta utilizzata in Italia.


Spina e Presa C (Eurospina)


Spina e Presa E

Scheda paese

Nome originale:Regno del Marocco
Altri nomi:Morocco
Capitale:Rabat
Forma di governo:Monarchia costituzionale
Superficie:446,550 km2
Lingua:Arabo, Francese
Abitanti:33.757.750
Nome abitanti:Marocchini
Densità popolazione:70 ab/km2
Prefisso telefonico:00212
Sigla automobilistica:MA
Valuta:Dirham (0,09 euro)

Continua la lettura nella sezione visitare Marocco.



Notizie e idee viaggi e vacanze in Marocco

Capodanno 2010: crociera per single e divertimento sfrenato!
Siete single e sognate di passare un 31 dicembre da ricordare? La magia del Mediterraneo vi aspetta per festeggiare il Capodanno a bordo di una crociera di...
Saïdia: al mare in Marocco
A chi cerca luoghi insoliti. A chi fugge le mete troppo battute. A chi è innamorato del Mediterraneo. Per voi, c’è Saïdia, sulle coste nordorientali del...
Tour del Marocco con Auratours
Chiedersi come si vive oggi ai margini del deserto vuol dire scoprire mondi insospettati: le vestigia di un passato mercantile prospero, la fatica degli...
Tariffe speciali per l’Africa con Tap Portugal
Sono speciali le tariffe di Tap Portugal per volare (dall’Italia) alla scoperta del continente africano, a partire da €264 per voli a/r, tasse e...
Capodanno 2009 in Marocco, col Cts
Cts propone uno Speciale Capodanno in Marocco: Le perle del Sud in 4X4, un tour con guida-accompagnatore locale in italiano. Di seguto il programma di...

Altre notizie Marocco

Sono stati in Marocco

casablanca
vive a Torino. Iscritta dal 28/12/2008
Recensioni di casablanca a Casablanca...



vecio
vive a Vigevano. Iscritto dal 27/04/2006
Recensioni di vecio a Casablanca...



pequena75
vive a Milano. Iscritta dal 12/12/2007
Recensioni di pequena75 a Casablanca, Marrakech, Ouzoud...



Altri utenti che sono stati in Marocco

Forum Marocco

Partecipa alla discussione

Ottimo viaggio in Marocco

( risposte, 11:08 AM Gen. 11, 2014)

Tour e vacance di capodanno in Marocco Casablanca Rabat Fes Meknes Marrakech cascade di ...

( risposte, 8:44 AM Lug. 28, 2010)

Tour Marocco Marrakech e deserto

( risposte, 8:27 AM Lug. 28, 2010)

Trekking sui monti Rif e sull#039;Atlante

(0 risposte, 10:45 AM Gen. 2, 2010)

Riad Marrakesh

(1 risposta, 12:08 PM Gen. 29, 2008)

Altre discussioni       Apri una nuova discussione



Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie