Warning: Smarty error: unable to read resource: "" in /oldfs/2650a/vgnfs/vg/trunk/backend/smarty/libs/Smarty.class.php on line 1095


Home > Guida Viaggi > Europa > Italia > Lombardia > Chiavenna > Gita domenicale fuori porta in Val Chiavenna

Gita Domenicale Fuori Porta in Val Chiavenna, Itinerario Chiavenna

Voto: (0 voti)
Itinerario: Gita Domenicale Fuori Porta in Val Chiavenna
Viaggiatore: Gruppo di Amici
Occasione: Altra Occasione
Costo del viaggio: meno di 500 euro
Pubblicato: 14.01.2008
Durata del viaggio: 1 giorni
Data della partenza: 13.01.2008
Data del ritorno: 14.01.2008

Scritto da Pequena75
Vive a Milano. Lombardia - Italia


Foto: 8

Cosa ne pensi di questo itinerario?

Vota:
1
2
3
4
5
  

Racconto

46363 Ok da Milano non è proprio una gitarella, ci si impiega circa un'ora e mezza in macchina ma è un'ottima occasione per andare nei crotti a mangiare degli ottimi pizzocchieri e vedere una bellissima cittadina.
I crotti sono in origine delle cavità naturali della roccia tipica delle regione montuose in particolare nella zona al confine del lago di Como, tipo la Valchiavenna e la Valtellina. Da sempre i crotti vengono utilizzati come cantine, per conservare vini, formaggi e bresaola (tipica della zona la bresaola di cervo). Molti si sono poi trasformati, con l'andar del tempo, in trattorie e ristoranti e adesso quasi tutti i ristoranti della zona si chiamano crotti. Se ci andate non potete non mangiare i pizzoccheri, specialità della zona. I più famosi sono quelli della Valtellina fatti con grano saraceno e conditi con il formaggio bitto, burro verza e patate. Quelli della Valchiavenna invece sono una specie di piccoli gnocchi conditi anche questi con il burro e il bitto. Entrambe le specialità sono squisite, personalmente non sono mai riuscita a decidere quale preferisco.
La strada per arrivare a Chiavenna regala emozioni quasi equivalente a quelle che regalano i pizzoccheri ;)
Da Milano, dopo aver superato Lecco, la strada costeggia il lago di Como per una ventina di km, con le montagne innevate (in questa stagione ovviamente) come sfondo. La luce è incredibile ed aiuta a dimenticare la freneticità della città, che diventa in un attimo così lontana.
Arrivati a Chiavenna abbiamo fatto un giro in centro, abbiamo preso un aperitivo e abbiamo visitato il bellissimo chiostro della splendida Colleggiata di San Lorenzo, risalente al V Sec. Se si desidera poi, percorrendo un piccolo tragitto si possono visitare le Marmitte dei Giganti, fori cilindrici circolari scavati nella roccia viva. Ma non ci dimentichiamo dello spirito gastronomico della nostra gita: i pizzoccheri! Noi abbiamo scelto il Crotto Refrigerio, lo troverete nella recensione dei ristoranti di Chiavenna.




Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA in liq. - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie