Warning: Smarty error: unable to read resource: "" in /oldfs/2650a/vgnfs/vg/trunk/backend/smarty/libs/Smarty.class.php on line 1095


Home > Guida Viaggi > Europa > Italia > Emilia Romagna > Trentino Nel Frignano > Tre laghi del Trentino in moto (Lago di Caldonazzo, Lago di Carezza, Lago di Molveno)

Tre Laghi del Trentino in Moto (lago di Caldonazzo, Lago di Carezza, Lago di Molveno), Itinerario Trentino Nel Frignano

Voto: (0 voti)
Itinerario: Tre Laghi del Trentino in Moto (lago di Caldonazzo, Lago di Carezza, Lago di Molveno)
Viaggiatore: In Coppia
Occasione: Weekend
Costo del viaggio: meno di 500 euro
Pubblicato: 22.07.2013
Durata del viaggio: 2 giorni
Data della partenza: 12.07.2013
Data del ritorno: 14.07.2013

Scritto da Danieladisa
Vive a Varese. Lombardia - Italia


Foto: 22

Cosa ne pensi di questo itinerario?

Vota:
1
2
3
4
5
  

Racconto

116937 13 luglio 2013: LAGO DI CALDONAZZO-NOVA LEVANTE
Partiamo in moto dalla provincia di Varese per Nova Levante alle 8.00 circa dopo aver consultato più e più volte le prevesioni del tempo, per essere certi di trovar bel tempo. Ma già a Bergamo veniamo smentiti. Ci sorprende un improvviso acquazzone che ci costringe a sostare sotto un ponte dell'autostrada e ad indossare il nostro equipaggiamento da pioggia. Per fortuna il maltempo passa velocemente ma il viaggio è comunque troppo lungo. Solo verso le 13.00 riusciamo a raggiungere la nostra prima tappa: lago di Caldonazzo. Decidiamo di fermarci per pranzo nel bellissimo Lido di Caldonazzo, bella spiaggia attrezzata con moli dove si può tranquillamente fare il bagno in un'acqua pulitissima. Il nostro tavolino è praticamente a bordo lago e ci piace molto.

Mangiamo una tipica "schiacciata trentina" e poi riprendiamo la strada direzione Nova Levante dove abbiamo prenotato tramite booking.com all'hotel Central.
L'hotel è un bel 3 stelle, con camere molto ampie con tanto di proprio cortiletto, semplice piscina all'esterno ed un bellissimo buffet di dolci a merenda.
Appena arrivati però, stravolti dalla stanchezza, notiamo che la nostra camera non si chiude. Così ci cambiano la stanza. A parte questo disguido iniziale, per il resto tutto ok. Riposiamo un po' e poi andiamo a riscaldarci nella piccole (e un po' spartana) piscina, ma comunque utile.
Notiamo proprio davanti al nostro hotel, un ristorante-pizzeria (Mondschein) con tavolini all'aperto con vista sul bel ponte coperto di Nova Levante.
Ordiniamo 2 pizze e torta saracena con panna, per dolce. Il cibo è buono ma il servizio pessimo. I prezzi sono tuttavia bassi e quindi la cosa ci va abbastanza bene.
Dopocena passeggiamo sotto al ponte coperto ed ammiriamo il fiume e le cascatelle sottostanti. Al di là del ponte, c'è quella sera una tipica festa agreste tirolese che visitiamo con piacere. Apprezziamo particolarmente l'esibizione dei ragazzi del corpo di ballo tirolese: 8 giovani e bei ragazzi tirolesi che fanno delle vere acrobazie. Molto bravi.
Torniamo poi in hotel per il nostro meritato riposo.
14 LUGLIO 2013 - Lago di Carezza e Molveno
La colazione nel nostro hotel Central non è affatto male. Ve lo consigliamo anche se lo troviamo più adatto ad un soggiorno estivo. Per un eventuale soggiorno sciistico invernale consigliamo il vicino Hotel Post Cavallino, dove abbiamo soggiornato lo scorso inverno per il nostro abituale week end sulla neve. Quest'ultimo hotel, Hotel Post, è dotato di piscina coperta e scoperta riscaldata (utilizzabile anche in inverno) oltre ad ampia zona benessere.
Prima tappa della giornata il bellissimo Lago di Carezza che si trova proprio al termine di Nova Levante. La bellezza di questo lago è stupefacente. Il colore delle acque, particolarmente trasparente, è di un azzurro incredibile. Leggiamo la storia del lago che è alimentato da fonti sotterranee che garantiscono la purezza e la trasparenza dell'acqua fino a 17 mt. di profondità. Si narra anche della leggenda di una ninfa che abita sugli scogli del lago.
Sostiamo poi a Ponte Nova in un grazioso laghetto per pesca sportiva, in un ambiente molto piacevole con tanti fiori colorati e grazioso bar-ristorante affacciato su di esso.
Proseguiamo poi per Molveno. La temperatura è molto alta quel giorno e, man mano scendiamo di quota, iniziamo a soffrire il caldo.
Arriviamo a Molveno alle 12 spaccate, dove ci attende una cittadina molto vivace (forse troppo affollata di turisti, essendo domenica) ed un bellissimo grande lago azzurro. Decidiamo di costeggiare a piedi l'estremità più tranquilla del lago (il lago piccolo) per poi spostarci nella parte più turistica della città, cioè quella con la spiaggia, per fare una breve sosta per il pranzo.

Subito dopo pranzo, intorno alle 14, ci rimettiamo in strada. I km. da percorrere sono tanti; il caldo è pazzesco e, in autostrada ci sono sempre code per incidenti.
Stremati, arriviamo a casa poco dopo le 18.00.
Esperienza senz'altro positiva ma molto faticosa. Forse dovevamo calcolare meglio i km. e le tappe per rendere tutto il viaggio più comodo.
Comunque, questi bei week end, affaticheranno molto il corpo ma quanto rinfrancano lo spirito!!!


DANI e MAX
http://digilander.libero.it/danidisa




Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy Informativa cookie