Home > Guida Viaggi > Medio Oriente > Israele > Visitare Israele

Visitare Israele, Attrazioni e Cose da vedere in Israele

Pur essendo un paese di estensione relativamente piccola, lo Stato d’Israele possiede svariate zone di grande interesse turistico. Visitare Israele significa la possibilità di incontro delle tre principali religioni monoteiste e il pellegrino rimarrà irrimediabilmente coinvolto nel fascino dei luoghi sacri. Ma Israele è anche archeologia, luogo in cui la storia si fa visibile attraverso i molteplici monumenti cittadini. Nel vostro itinerario per Israele non potrà mancare una visita a luoghi come il deserto, ricchi di scavi e veri e propri musei a cielo aperto. Inoltre, Israele è anche grande attrazione per il turismo balneare: qui troviamo una natura incontaminata e mari splendidi, che si uniscono alla vivacità dei centri di vacanza.

Indice

Cosa visitare in Israele

Litorale

Il polo turistico industriale attorno all’area di Tel Aviv, la capitale di Israele, è un’ottima postazione per iniziare la vostra visita. Qui troverete attrazioni effervescenti e una città ricca di locali alla moda. Le spiagge sono bianche e, sebbene nel periodo estivo siano spesso sovraffollate, godono di una vista meravigliosa sul Mar Mediterraneo e ottimi ristoranti dove rilassarsi.A Tel Aviv il 26 dicembre 1936 ebbe luogo il concerto inaugurale dell’Orchestra Filarmonica di Israele, condotto da Arturo Toscanini con musiche di Wagner. Oggi l’Orchestra ha da poco festeggiato il 70° anniversario e gode di un immenso prestigio, per cui una qualsiasi guida turistica vi indirizzerà verso un vento della ricchissima programmazione, presente sia in Israele, sia in Europa.

Galilea e pianura centrale

Eretz Israel vede la fondazione dello stato ebraico in questo territorio, la biblica terra in cui scorre latte e miele e proprio in Galilea troverete le atmosfere più silenziose e pacifiche di Israele. I rilievi collinari disegnano la regione israeliana sviluppando le pianure dall’area costiera del Mediterraneo in direzione sud verso il deserto.Haifa, oltre ad essere porto e seconda università di Israele, offre moltissimi musei e monumenti interessanti, quale il mausoleo eretto per Bahá'u'lláh, fondatore della religione Baha’i e dove proprio qui, in un notevole parco sull’alto del Carmelo, ha sede il Centro Mondiale Baha’i.In questa regione di Israele troviamo antichi centri, quali Akro o Ashkelon, dove le rovine archeologiche costituiscono un interesse turistico non ancora particolarmente sfruttato eppure realmente affascinante, quale il complesso dell’acquedotto di epoca romana di Cesarea e i siti di agglomerati urbani come Carfanao e Tiberiade.Insieme al monte Carmelo, in questa zona centrale di Israele si ergono una serie di profili montuosi, quale il monte Meron e il Tabor, monte che i cristiani ricordano come il luogo della Trasfigurazione e che, insieme al Monte cosiddetto delle Beatitudini, gode di un straordinario panorama sulla vallata. Proseguendo verso sud, il fiume Giordano conduce a Tiberiade, cittadina vivace dominata dal lago, chiamato anche Mare di Genesaret e del quale sarà possibile effettuare la traversata tramite traghetti che troverete a riva.

Giudea e Gerusalemme

Punto particolarmente ambito in una visita a Israele è la città di Gerusalemme, nella regione della Giudea. Eretz Israel, lo stato di Israele, in Gerusalemme vede il cuore nevralgico. Uno straordinario afflusso di fedeli affolla l'Haram esh-Sheriff o Spianata del Tempio tutt’attorno alle moschee e il Muro della Preghiera, conosciuto anche sotto il nome improprio di Muro del Pianto. Gerusalemme, divisa in quattro quartieri, ha al suo interno una immensa quantità di riti religiosi e costumi. Arabi, armeni, cristiani e ebrei si dividono la città vecchia, densa di suk, i tradizionali mercati e in cui i negozi arabi si riducono sempre più drasticamente, sostituiti dalle proprietà ebraiche. A Gerusalemme ha sede la Knesset, il parlamento dello stato di Israele e lo Yad Vashem, il Museo dell’Olocausto, che va ingrandendosi di anno in anno e racchiude la memoria dello sterminio subito dal popolo ebraico durante la Seconda Guerra Mondiale. Senza contare l’Israel Museum, dove ha sede un’esposizione permanente immensa, che si estende dall’archeologia preistorica all’arte contemporanea. In questa regione, dove Israele si scontra con i Territori dell’Autonomia Palestinese, troviamo anche Gerico, considerata la più antica città al mondo. Attualmente si presenta abbastanza povera, tuttavia l’artigianato che da sempre la contraddistingue sta lentamente rifiorendo, insieme alla produzione di banane, agrumi e datteri straordinariamente profumati. Situata dove il fiume Giordano confluisce verso il Mar Morto, la città è a 250 m sotto il livello del mare e oltre a una sinagoga, offre il panorama del monastero bizantino di San Giorgio e del Palazzo del califfo omayyade Hisham, esempio di architettura islamica tra i più antichi.

Mar Morto e altopiano del Negev

Il fiume Giordano, unica riserva idrica di Israele, nasce dal monte Hermon e attraversando tutto il territorio israeliano, sfocia a 397 m circa sotto il livello del mare, nel Mar Morto. Denominato anche Bahr Lut o Mare di Lot, il Mar Morto è considerata la più profonda depressione al mondo e costituisce un microclima eccezionale, sfruttato fin dall’epoca antica per la cura delle malattie della pelle. Questa regione posta nell’estremità di Israele appare semidesertica e arida, dominata da una vegetazione rada su cui il Negev, che occupa circa la metà del territorio israeliano, impone il caratteristico paesaggio roccioso, abitato solo da sporadici gruppi di nomadi e dove vengono strappati a fatica territori per l’agricoltura, attraverso un piano di irrigazione costante. Qumran è un luogo di eccezionale interesse turistico in questa regione di Israele, da visitare sia per gli scavi archeologici, ancora attivi, sia per un panorama che domina lo spazio fino alle sponde del Mar Morto. Nella parte più estrema si estende il deserto del Sinai, dove, tra le località turistiche che si affacciano sul Mar Rosso troviamo Eilat, vivace centro marittimo e grande meta del turismo in Israele.

Cose da fare in Israele

Israele offre numerose attività, sia all’aria aperta per i fans dello sport, sia mete per il turista interessato a cultura e visite museali.

Windsurf e snorkeling in Israele

Surf e windsurf in Israele sono sport molto quotati e troverete spiaggie frequentatissime da surfers attorno a Tel Aviv. Le spiagge di Israele sulla costa del Mar Rosso offrono meragliosi fondali e vi potrete dedicare alla scoperta del mondo subacqueo tra immersioni, snorkeling e gite in barca.

Beauty farm Mar Morto

Vera e propria beauty farm, questa zona di Israele gode di alberghi e numerosi punti dove sostare, traendo beneficio dai fanghi e le acque ricchissime di sale. Affollato da numerose cliniche, centri benessere e bar, questo luogo appare tra i più consigliati d’Israele per godere un soggiorno all’insegna del benessere e divertimento.

Trekking nelle riserve naturali

Israele è ricco di parchi e riserve boschive. Gli amanti del trekking in Israele potranno immergersi in una natura incontaminata nelle ricche riserve naturali nei pressi di Tiberiade, senza contare la possibilità di un trekking culturale, partecipando a visite, come quelle organizzate dal professor Yizhar Hirschfeld dell’Università Ebrea di Gerusalemme, che uniscono sport e archeologia.I parchi nazionali in Israele sono circa cinquanta e di questi siti molti hanno anche interesse storico.

Cammelli e deserto

In Israele ci sono numerose possibilità di organizzare escursioni nel deserto, partecipando a feste beduine, grigliate e nottate all’addiaccio, ammirando la bellezza del deserto dal dorso di un cammello, praticabile senza problemi anche per i più inesperti. Non mancano inoltre numerose escursioni in mountain bike per scoprire questi paesaggi all’insegna dello sport.

Scrivi una recensione | mappa visitare israele


Sei stato in Israele?

Scrivi la tua recensione su questo posto, esprimi le tue opinioni e pubblica le foto



Chi siamo | Contattaci | Pubblicità

© 2011 Voiaganto tutti i diritti riservati - Trilud SpA - P.iva: 13059540156

Voiaganto, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08

Condizioni di utilizzo di Voiaganto, Informativa sulla privacy